HOME

     
 
 
  • A tre
     
     A tre (2003-2004), per cl. in sib, accordeon. cello/cb, è diviso in cinque parti. Il pensiero, la struttura, il metodo di scrittura, l'uso controllato e pervadente della aleatorietà della texture, sono volute e impiegate in funzione della più ampia indipendenza - non di un uguale peso espressivo - dei tre strumenti. Ai fini della forma, della drammaturgia della composizione, l'ingresso di ciascun interprete è regolato solo da segnali: punti per l'attacco (il beat), il libero coordinamento della performance. Il lavoro è 'musica d'azione', è un flusso di 'eventi sonori'. http://www.francescoparadiso.com/a-tre.html
  • ICONI (Pathetische suite)
     
     ICONI (Pathetische suite) (1999), per Organo. Tre brani liberamente ispirati ai crocifissi di William Congdon, artista che si formò alle esperienze astratte ed espressioniste dell''Action painting'. 'Prologo drammatico', 'Recitativo e canone sopra 'O crux, ave spes unica', 'Finale lirico sono 'icone dipinte con i suoni'. Prima esecuzione Chiesa S. Pietro Martire, Monza 29 Marzo 1999 Francesco Maria Paradiso, organo http://www.francescoparadiso.com/iconi.html
  • Elettromorfosi
     
     ELETTROMORFOSI (2009-2010), campioni sonori di macchine utensili elaborati elettronicamente. ‘A mio parere, la musica è l’arte più idonea a esprimere la meravigliosa qualità delle macchine [...]. L’arte sarebbe ben fragile se non fosse capace di rappresentare questo nuovo contenuto’ Ezra Pound, Antheil and the Treatise on Harmony, New York 1968.  http://www.francescoparadiso.com/elettromorfosi-3.html
  • Syrinx variations
     
     Syrinx variations (2002), per Flauto solo. Il solo su cui sono costruite le variazioni per flauto è un frammento contenuto in FROM THE BOOK OF NIGHT, composizione per orchestra sinfonica di Marek Stachowski. Prima esecuzione Herrenhaus Edenkoben (D) 19 Maggio 2002 Dagmar Becker, flauto  http://www.francescoparadiso.com/syrinx-variations.html
  • SPAZIO VENEZIANO E ALBERO SONORO
     
     Spazio veneziano (work in progress), per Albero sonoro di metallo, voce, elettronica in tempo diretto (Live electronics) e tempo differito (Sound file digitale) su un testo inedito di Luigi Nono. Immersi, senza avvertire, in ‘stazioni sonore’, il pensiero di Luigi Nono provoca l’intenzione d’ascolto, indica l’intelligenza che è nel suono. La distesa di profili sonori costituisce una trama che è viva e che la sola volontà di ascolto è in grado di intuire, percepire ed accogliere.  http://www.francescoparadiso.com/spazio-veneziano-2009.html
  • PIETRO BRANCHINA, CAPRICCIO PER ORGANO A UNO O A DUE MANUALI OP.168
     
     Pietro Branchina, Capriccio per organo ad uno o a due manuali op. 168 a cura di Francesco Maria Paradiso Pietro Branchina 'è un bravo musicista che si esprime bene, e capisce bene quello che scrive e come lo scrive'. L'espressione attribuita a Don Lorenzo Perosi descrive con esattezza i tratti essenziali di Don Pietro Branchina, compositore attivo nel panorama [...] http://www.francescoparadiso.com/pietro-branchina-capriccio-per-organo-ad-uno-o-a-due-manuali-op-168.html