A tre

A tre (2003-2004), per cl. in sib, viagra levitra cialis accordeon, cello/cb.

La composizione è divisa in cinque parti. Il pensiero, la struttura, la tecnica di composizione, l’uso controllato e pervasivo della aleatorietà della texture, sono volute e impiegate in funzione della più ampia indipendenza – non di un uguale peso espressivo – dei tre strumenti. Per tali motivi, l’ingresso di ciascun interprete è regolato solo da segnali: punti per l’attacco (il beat), e per il più libero coordinamento della performance. Il lavoro è ‘musica d’azione’, è un flusso di ‘eventi sonori’.

Prima esecuzione
Neue Musik, Theater am gleis, Winterthur (CH) 4 Aprile 2003
Trio Ruga: Mario Porreca, accordèon, Walter Ifrim, clarinetto, Johannes Nied, contrabbasso

Estratto della partitura

Estratti dal I Movimento

Paradiso_A tre_I mov_

Paradiso_A tre_I mov_2

Estratti dal II Movimento

Paradiso_A tre_II mov_

Paradiso_A tre_II mov_2

Paradiso_A tre_II mov_3

Trio Ruga suona A tre