FRANCESCO LA GRASSA E L’ORGANO GRANDE DI SAN MARTINO DELLE SCALE

‘Francesco La Grassa e l’Organo grande di San Martino delle scale’ (1998)

Dal 1494 al 1771 la Basilica Abbaziale del Monastero di San Martino delle Scale ha goduto della presenza di due organi. Le note d’archivio identificano i due strumenti l’uno come l”Organo grande di San Martino’ l’altro come ‘l’organo piccolo’. Modificato, rifatto, ampliato – perfino ridotto – secondo le disponibilità, il gusto e le esigenze dei tempi. l’Organo grande è giunto sino a noi.

in Francesco Paradiso (a cura di), ‘Per Attratto e Mastria’ Organari Siciliani fra XVI e XIX secolo’, Ass. Culturale di Volontariato dei PP Benedettini Festival Organistico San Martino delle Scale, Palermo 1998

Estratto del saggio

Scheda descrittiva dell’Organo grande di San Martino delle Scale (1998)

in ‘Per Attratto e Mastria’ Organari Siciliani fra XVI e XIX secolo
a cura di Francesco Paradiso, Ass. Culturale di Volontariato dei PP Benedettini Festival Organistico San Martino delle Scale, Palermo 1998

Estratto del saggio

Immagini dell’ organo Cav. Giuseppe Ruffatti e Figli (Padova) di San Martino delle scale, 1985-1998

Nel 1998, con la consulenza di Francesco Maria Paradiso e Francesco Catena viene redatto il progetto che prevede il recupero, con restauro, dell’organo di sinistra “La Grassa” e la costruzione di un grande organo a tre manuali, a trasmissione meccanica integrale (tasti e registri) inglobante la fonica superstite del precedente organo “La Grassa”. Il nuovo strumento è opera della Fabbrica d’organi Mascioni.

Descrizione del nuovo strumento: http://www.mascioni-organs.com/nuovidemo/palermo.htm