SPAZIO VENEZIANO E ALBERO SONORO

Spazio veneziano (work in progress), per Albero sonoro di metallo, voce, elettronica in tempo diretto (Live electronics) e tempo differito (Sound file digitale) su un testo inedito di Luigi Nono.

Immersi, senza avvertire, in ‘stazioni sonore’, il pensiero di Luigi Nono provoca l’intenzione d’ascolto, indica l’intelligenza che è nel suono. La distesa di profili sonori costituisce una trama che è viva e che la sola volontà di ascolto è in grado di intuire, percepire ed accogliere.

Scarica la Presentazione di Spazio veneziano

LINKS: Domenico Melchiorre.ch

Domenico Carlo Melchiorre suona l’Albero sonoro.